Il ghiaccio e l'acne

Può il ghiaccio ridurre l’acne?

Scritto Venerdì, da Emanuele Mortarotti

Bentornati sul blog di Dispotech!

In molti articoli abbiamo parlato del ghiaccio e dei suoi benefici, nonché dei suoi numerosi  mpieghi per la salute. Oggi parliamo della cura del viso e cerchiamo di rispondere a questa domanda: il ghiaccio è in grado di ridurre l’acne? Per farlo, ci serviamo del supporto di un articolo pubblicato su healthline.com. Buona lettura!

 

Non solo crioterapia per sportivi: oggi il ghiaccio è utilizzato per tantissime procedure di bellezza. Anche se non c’è una letteratura scientifica che supporti al 100% l’utilizzo del ghiaccio per combattere alcuni problemi cutanei, le terapie legate ai benefici del freddo sono oramai molto popolari.

I risultati portati da terapie estetiche a base di ghiaccio sono tantissimi. Segnaliamo: riduzione del gonfiore intorno agli occhi, riduzione della sensazione di grassezza della pelle, sollievo in risposta a scottature da sole, sollievo successivo a infiammazioni e gonfiori dovuti a punture di insetti o rash cutanei, eccetera. Come applicare il ghiaccio sul viso per vedere dei benefici? I professionisti del settore beauty consigliano di avvolgere dei cubetti di ghiaccio in un panno di cotone e massaggiare delicatamente il viso – mai tenere il ghiaccio a contatto diretto con la pelle! Il massaggio deve essere eseguito mediante dei gesti circolari e può interessare fronte, guance, naso, labbra.

 

Chi soffre di acne sa bene quanto può essere fastidiosa e creare disagio nella vita di tutti i giorni. Ebbene, il ghiaccio e l’effetto del freddo possono lavorare su vari problemi:

  • ridurre l’infiammazione;
  • ridurre il senso di grasso che, spesso, affligge chi ha l’acne;
  • ridurre i fastidiosi pori che compaiono sulla pelle.

 

Curioso di provare l’effetto del ghiaccio sulla pelle se soffri di acne? Prova a tamponare delicatamente la pelle utilizzando cubetti di ghiaccio o icepack sempre ben avvolti in un morbido panno di cotone. Ricordati di cambiare spesso il panno, in quanto potresti letteralmente “spostare” i batteri da una parte all’altra del viso – peggiorando la situazione.

 

A prescindere dalla semplicità e dall’assenza di prodotti chimici e/o pericolosi per la pelle, prima di provare una qualsiasi terapia a base di ghiaccio è necessario consultare il proprio dermatologo o medico di fiducia, in quanto per l’acne è possibile provare vari percorsi di guarigione.

 

Cosa ne pensi di questo articolo? Hai mai sentito parlare di ghiaccio per la bellezza della pelle? Contatta Dispotech e facci sapere la tua!

Emanuele Mortarotti
Autore Emanuele Mortarotti

Manager

scrivi un commento