Come riscaldare correttamente un gelpack?

Oggi parliamo di gel pack e del suo doppio utilizzo: freddo, ma anche caldo! Sì, perché un gel pack può essere un utile alleato non solo se tenuto in freezer, ma anche se riscaldato.

Scritto Venerdì, da Emanuele Mortarotti

Bentornati sul blog di Dispotech. Oggi parliamo di gel pack e del suo doppio utilizzo: freddo, ma anche caldo! Sì, perché un gel pack può essere un utile alleato non solo se tenuto in freezer, ma anche se riscaldato. Grazie al supporto di un articolo pubblicato su blog.physical-sports.co.uk, ti diamo una serie di consigli utili su come riscaldarlo in totale sicurezza. Buona lettura!

I gel pack, all’occorrenza riscaldati o raffreddati, sono un dispositivo medico utile e facile da utilizzare per avere a portata di mano il sollievo di una terapia calda o fredda. Un gel pack si presenta solitamente come un sacchetto sigillato in plastica; all’ interno si trova una soluzione in gel a base d’acqua.

Il raffreddamento avviene grazie al posizionamento del gel pack in freezer anche solo per mezz’ora. Ma per quanto riguarda il riscaldamento? Qual è la tecnica migliore? Un gel pack può essere riscaldato sia al microonde, sia grazie all’immersione in acqua calda. La prima soluzione è, per diversi aspetti, più sicura – ma anche più veloce.

Ecco i passaggi da eseguire quando si utilizza un microonde.

 

  1. Posiziona il microonde a una potenza di circa 600w, inserisci il gel pack sul piatto rotante, chiudi lo sportello e dai inizio al riscaldamento. 20 secondi dovrebbero bastare.
  2. Una volta trascorso questo periodo di tempo, togli il gel pack dal forno a microonde aiutandoti con un guanto da forno o un panno che ti protegga dal calore.
  3. Al tatto potresti accorgerti che i bordi sono più caldi del centro, poiché contengono meno gel e si riscaldano prima.
  4. Per distribuire il calore in maniera uniforme, cerca di mescolare il gel aiutandoti con le mani (sempre protette da un guanto o da un panno).
  5. Inserisci di nuovo il gel pack nel microonde e fallo cuocere per altri 10/20 secondi.
  6. Ripeti il punto 2 e, in generale, riscalda il gel pack fin quando non raggiungi il livello di calore che ti occorre.
  7. Quando il gel pack ha raggiunto la temperatura desiderata, toglilo dal microonde, avvolgilo in un panno e posizionalo sulla zona da trattare.

 

Ed ora, ecco alcune informazioni da conoscere.

  • Non è necessario che il tuo gel pack sia caldissimo. Fai attenzione alla temperatura o rischi di scottarti!
  • Non lasciar riscaldare il gel pack per più di 10/20 secondi alla volta. Se tieni il gel pack in “cottura” per troppo tempo, rischi di far sciogliere la plastica. Piuttosto, ripeti più volte l’operazione seguendo la stessa tempistica, mescolando il gel con le dita.
  • Tieni d’occhio il gel pack nel microonde: se dovesse iniziare a sciogliersi, puoi intervenire in tempo.
  • Nel caso il gel pack dovesse sciogliersi a causa del troppo calore, apri lo sportello del microonde e attendi che il gel si raffreddi prima di ripulire tutto. Tranquillo, il gel non è tossico.
  • Se devi ripulire il microonde da eventuali fuoriuscite, aiutati sempre con un panno o un guanto da forno.

 

Seguendo questi passaggi, entro un paio di minuti il tuo gel pack caldo è pronto per essere utilizzato. Cosa ne pensi di questo articolo? Utilizzi mai il gel pack? Facci conoscere la tua esperienza, contatta il team Dispotech!

Emanuele Mortarotti
Autore Emanuele Mortarotti

Manager

scrivi un commento