La crioterapia per i marines americani

L’articolo fonte riporta l’esperienza personale di Leasha West, veterana del corpo dei Marines degli Stati Uniti ed ex istruttrice di combattimento che ha prestato servizio dal 1998 al 2002.

Scritto Venerdì, da Emanuele Mortarotti

Oggi sul blog di Dispotech parliamo ancora una volta di crioterapia raccontando ai nostri lettori un punto di vista particolare: quello di una ex marine americana. Per farlo ci serviamo del supporto di un articolo letto su health.usnews.com.

 

L’articolo fonte riporta l’esperienza personale di Leasha West, veterana del corpo dei Marines degli Stati Uniti ed ex istruttrice di combattimento che ha prestato servizio dal 1998 al 2002. Nell’intervista, West racconta dei suoi allenamenti estenuanti fatti di 15 miglia di marcia a settimana con zaini pesantissimi sulle spalle, di piedi ricoperti di bolle e vesciche, di dolori alle gambe e di altri problemi fisici. Nonostante West abbia scelto di cambiare vita e di fare un lavoro normale non ha modificato alcune abitudini, come ad esempio allenarsi ancora intensamente praticando nuoto e sollevamento pesi. A questi sport ha aggiunto, da tre anni a questa parte, delle sedute di crioterapia – effettuate al mattino, quasi tutti i giorni. La donna dichiara che i benefici della terapia a base di freddo sono stati per lei tantissimi. Innanzitutto la crioterapia ha calmato i suoi dolori alla schiena e ha aiutato a calmare la rigidità muscolare; successivamente, West ha potuto notare un miglioramento dell’aspetto della sua pelle, una crescita più veloce di capelli e unghie, un metabolismo più veloce, una migliore qualità del sonno, una sofferenza minore alla comparsa di dolori, una maggiore concentrazione. Insomma, la qualità della sua vita è nettamente migliorata.

 

Una seduta di crioterapia, come noto, consiste nell’entrare in una cabina nella quale si sta a bassissime temperature per pochi minuti; la sensazione è quella dei brividi di freddo, non di congelamento - e per questa ragione è assolutamente sopportabile.

Effettivamente, i benefici raccontati dalla ex marine West sono esattamente quelli per cui sempre più persone scelgono di provare la crioterapia. Utilizzata in principio soltanto dagli sportivi e dalle celebrità, oggi la crioterapia è un trattamento economicamente abbordabile ed è utilizzato non solo per alleviare i dolori muscolari, ma anche per il dimagrimento e per la bellezza della pelle.

 

Tuttavia è bene sottolineare che la crioterapia non è per tutti: è infatti sconsigliata alle donne in gravidanza, alle persone che soffrono di problemi cardiaci, di ipertensione, di neuropatia. Insomma, prima di intraprendere una o più sedute di crioterapia è consigliabile discuterne con il proprio medico.

E tu conosci la crioterapia ed i suoi benefici? Raccontacelo contattando il team Dispotech.

Emanuele Mortarotti
Autore Emanuele Mortarotti

Manager

scrivi un commento