Un rimedio contro le contusioni

Scopri come il ghiaccio istantaneo sia utile contro i piccoli infortuni

Scritto Venerdì, da Emanuele Mortarotti

Oggi sul blog di Dispotech diamo qualche consiglio ai nostri lettori per trattare, grazie al ghiaccio e ai benefici del freddo, i momenti subito successivi a contusioni, lividi ed ematomi. Per farlo, ci serviamo del supporto di due articoli, letti su my-personaltrainer.it e spazioomeopatia.it.

 

Capita a tutti di dover fare i conti con urti improvvisi, cadute, piccoli incidenti in casa o all’aperto. La conseguenza più comune dopo una contusione è la comparsa di lividi ed ematomi. Il ghiaccio può venire in nostro soccorso nei momenti subito successivi a questi incidenti: i benefici del freddo, come abbiamo già raccontato in vari articoli del blog, sono molteplici e aiutano a stare meglio nel giro di qualche ora. Il ghiaccio ha proprietà vasocostrittrici e antidolorifiche.

Ma prima di dare consigli, ecco qualche definizione utile per tracciare delle opportune differenze:

  • una contusione è la conseguenza di un trauma (caduta, urto, colpo improvviso).
  • L’ematoma è un accumulo di sangue che si verifica in seguito ad un trauma. Insieme al sangue, si osserva anche un gonfiore più o meno evidente.
  • Il livido (o ecchimosi) è un accumulo di sangue che rimane nello strato superficiale della pelle.

 

È opportuno intervenire subito dopo una contusione per limitare i danni ed evitare la comparsa di lividi ed ematomi molto estesi e dolorosi. Ad ogni modo, per tutti e 3 le problematiche il freddo può essere un ottimo alleato. Ma in che modo?

  • Sul gonfiore e il dolore causati da una contusione si può intervenire immediatamente con l’utilizzo di un ice pack o una borsa del ghiaccio, più volte durante la giornata ad intervalli di tempo. Tenere un po’ sollevata la parte contusa, se possibile, aiuta molto.
  • Per dare sollievo ad una zona in cui è comparso un ematoma, un ice pack (o comunque una borsa del ghiaccio rudimentale) è una soluzione efficace. Il ghiaccio, come ricordiamo sempre, non va mai messo direttamente sulla pelle nuda: è necessario avvolgerlo accuratamente in panni asciutti e morbidi. Inoltre, realizzare una fasciatura di tipo compressivo può aiutare a guarire prima.
  • Il livido cambia colore (a causa dell’azione dei globuli bianchi) in base all’avvicinarsi della guarigione. Esso scompare da solo nel giro di qualche giorno/settimana, a seconda della sua grandezza. Per diminuirne le dimensioni e per alleviare il dolore, comunque, l’applicazione del ghiaccio è una delle terapie più indicate.

 

E tu utilizzi il ghiaccio in queste situazioni? Contatta Dispotech e raccontaci la tua esperienza.

 

Emanuele Mortarotti
Autore Emanuele Mortarotti

Manager

scrivi un commento